Violenza nel territorio, emergenza sicurezza: per Zaccariotto necessario un incontro con il Prefetto

Data: 
29/06/2012 - 13:45
«Servono interventi più incisivi»
la Presidente della Provincia con il prefetto Domenico Cuttaia

Dopo il grave episodio di violenza accaduto nella notte tra lunedì e martedì ad Oriago di Mira, dove una madre e il proprio figlio sono stati aggrediti nel sonno nella propria abitazione, la presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Il problema delle rapine è diventato molto serio. Questi episodi spaventano perché si stanno diffondendo a macchia d’olio nel nostro territorio, e i cittadini non si sentono sufficientemente al sicuro. Nel territorio veneziano sono molteplici gli episodi di rapina con violenza negli ultimi tempi, e anche nella città in cui sono sindaco San Donà di Piave, la scorsa settimana abbiamo registrato un fatto analogo, dove un gioielliere è stato rapinato in negozio dopo essere stato legato, imbavagliato e picchiato. Le forze dell’ordine mettono tutto il proprio impegno, ma forse oggi in una situazione di crisi e di emergenza sociale  non è sufficiente, perché non hanno mezzi e strumenti idonei per punire in modo esemplare i delinquenti, i quali all’indomani di crimini efferati, e dopo il passaggio in tribunale, vengono purtroppo lasciati liberi. E’ necessario allora un intervento ad alto livello. Penso che tutte le istituzioni dovrebbero fare squadra, coinvolgendo il Prefetto e la Commissione per la sicurezza, per affrontare il problema non relativamente alle singole realtà dove i fatti avvengono, ma in modo coordinato, su tutto il territorio che  registra episodi sempre più gravi episodi di criminalità e si torna a registrare un emergenza sicurezza, che purtroppo sembra non essere una priorità di questo governo».