Torre Cardin: Zaccariotto sulla posizione espressa da Enac

Data: 
12/07/2012 - 15:15
Dichiarazione della Presidente della Provincia
grafica in diurna e in notturna del Palais Lumière

 

Sulla posizione assunta da Enac (Ente nazionale aviazione civile) che ha espresso parere negativo con una lettera alla Regione relativamente al Palais Lumière, la torre disegnata da Pierre Cardin, la presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto ha dichiarato: «La bocciatura da parte di Enac riguarda l’altezza della torre, che supererebbe di oltre 110 metri il limite oggi consentito agli edifici di tutto il territorio della provincia veneziana. Credo che, fatti salvi i doverosi passaggi istituzionali nei diversi enti interessati dal progetto – noi come Provincia, proprio pochi giorni fa, abbiamo condiviso il progetto durante i lavori della terza commissione, con la partecipazione del vice presidente Mario Dalla Tor delegato all’urbanistica e alla pianificazione territoriale.

 

Da questa riunione è emerso che la  Provincia sta seguendo parte dell’iter amministrativo e accelerando il più possibile i tempi dei percorsi burocratici, anche alla luce dell’articolo 32 in base al quale l’opera dovrebbe essere riconosciuta di interesse regionale. E il progetto è sicuramente di grande interesse strategico oggi, per tutti; un progetto dalla valenza quasi rivoluzionaria per le prospettive di sviluppo e per le ricadute positive che riguarderebbero non solo l’area di Porto Marghera.  Ma questo progetto straordinario è anche molto complesso da un punto di vista autorizzativo, progettuale e realizzativo, e la conferenza dei servizi - che è stata rimandata a nuova data - sarà sicuramente la sede più opportuna per condividere problematiche e per discutere tutti assieme attorno ad un tavolo, istituzioni, associazioni di categoria, imprese, organizzazioni sindacali rappresentanti di Enac ed Enav. Già in altre occasioni mi sono espressa favorevolmente verso questa idea, lanciata da uno degli uomini che ha reso grande il nostro territorio, con il Veneto e l’Italia nel mondo, grazie alle sue capacità imprenditoriali, alla sua creatività e alle sue intuizioni innovative, e sarebbe bello che potesse vedere realizzata questa cittadella dedicata alla cultura e alla storia del fare moda, un settore industriale in cui l’Italia è ancora rispettata e imitata a livello mondiale».

 

 

Links

 

Palais Lumière