Primo incontro con i sindaci e la Commissione Città Metropolitana

Data: 
18/06/2012 - 10:30
Sull'evoluzione del quadro normativo e del dibattito politico locale e nazionale
platea di sindaci e amministratori all'incontro con la commissione città metropolitana

 

Venerdì 15 giugno nella sede della Provincia di Venezia, a Mestre, si è svolta la riunione della Commissione provinciale Città Metropolitana per un confronto diretto con sindaci e amministrazioni del territorio sull’evoluzione del quadro normativo e del dibattito politico locale e nazionale, in merito al tema Città metropolitana. Ha presieduto il presidente della Commissione speciale Paolo Fontana e il direttore generale della Provincia di Venezia Giuseppe Panassidi.

 

Presenti all’incontro, oltre i membri della Commissione, il sindaco di Dolo Maddalena Gottardo, di Salzano Alessandro Quaresimin, di Marcon Andrea Follini, di Fiesso Andrea Martellato, di Gruaro Giacomo Gasparotto, nonché assessori e consiglieri dei comuni di Venezia, Fossò, Santa Maria di Sala, Mira, Quarto D’Altino e Meolo.

 

Questa convocazione ha raccolto la proposta operativa formulata dalla presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto di aprire il dibattito direttamente ai comuni, sensibilizzando anche le categorie economiche e le parti sociali, e raccogliere le loro istanze insieme al sentimento diffuso su questo tema. La presidente Zaccariotto aveva espresso in più occasioni la validità del progetto città metropolitana, se concepita come occasione per semplificare e sburocratizzare, eliminando doppioni e partecipazioni obsolete, ma nel rispetto dell’identità dei comuni che costituiscono anche l’identità dell’Italia, una storia che passa attraverso i campanili. Altra preoccupazione espressa da Zaccariotto, nel caso la città metropolitana dovesse coincidere con il comune capoluogo, è che le risorse sempre più scarse sarebbero dedicate al capoluogo, trascurando attenzione e sensibilità verso la realtà del territorio che oggi è di competenza provinciale.

 

Presidente della Commissione Paolo Fontana: «I rappresentanti dei Comuni hanno evidenziato la necessità di creare un’area metropolitana che assuma un ruolo di guida e coordinamento concreto, che possa dare risposte pratiche ai cittadini, anche con un aumento di funzioni, ma che soprattutto che faccia risparmiare sui costi di gestione della macchina amministrativa».

 

Direttore generale Giuseppe Panassidi: «La nostra proposta di incontro partecipato è stata apprezzata dagli amministratori dei Comuni che hanno potuto esprimere le proprie opinioni e proporre idee concrete. Al termine abbiamo concordato di ritrovarci entro trenta giorni per un nuovo incontro con l’assessore regionale delegato Roberto Ciambetti. Tutte le riunioni saranno aperte al territorio. Utile sarebbe stato dare attuazione all’idea di sperimentazione della città metropolitana per tutte le altre città, sul campo e anche da un punto di vista amministrativo come aveva proposto la Presidente».