Il punto sugli obiettivi strategici della Provincia in commissione

Data: 
02/10/2013 - 14:15
Presidente Zaccariotto: «I 17 giorni medi per pagare un’impresa non sono uno slogan ma un fatto»
Mestre, Centro Servizi della Provincia da via Hermada (foto: Mario Fletzer)

In Provincia di Venezia a Ca’ Corner si è riunita la prima  commissione provinciale (Affari istituzionali e generali) convocata dal presidente, il consigliere Beniamino Boscolo Capon, per l’analisi dello stato di attuazione dei programmi per l’esercizio finanziario 2013 ed esame delle schede relative alla Direzione generale. Hanno partecipato alla commissione la presidente Francesca Zaccariotto, il direttore generale Giuseppe Panassidi e il dirigente Matteo Todesco

 

L’analisi della situazione è stata compiuta e illustrata dal direttore generale Panassidi.

 

Fra gli obiettivi strategici, realizzati nei primi 7 mesi del 2013 con proiezione su base annua, sono stati evidenziati il raggiungimento del patto di stabilità, la riduzione del debito, l’avvenuto finanziamento del programma delle opere e, sotto l’aspetto più propriamente gestionale, la riduzione dei tempi di risposta alle domande dei cittadini e delle imprese, mediamente il 50% in meno dei tempi previsti nella Carta dei servizi. E, soprattutto, il tempo di pagamento dei fornitori di beni e servizi, che si attesta sotto i 20 giorni, collocando la Provincia veneziana in una posizione di virtuosità anche a livello europeo. Da ultimo, non certo per importanza, l’attivazione di un efficace sistema di controlli interni che permette di monitorare l’attività amministrativa.

 

Il rendiconto delle spese in rapporto alle previsioni definitive, evidenzia quanto spenda in percentuale la Provincia per alcune voci più rilevanti: i costi della politica (organi di governo) 2,4%, il personale 22,32% (compreso il personale delle società 46%, sotto il limite imposto del 50%), interessi passivi 2,68% (molto inferiore al limite imposto dell’8%) .

 

Presidente Zaccariotto: «I 17 giorni medi per il pagamento delle imprese sono un dato per noi molto importante, e questo non è uno slogan ma un fatto compiuto. In particolare se lo paragoniamo alla media europea – avendo soprattutto come riferimento i paesi del nord Europa - che è intorno ai 30 giorni. Desidero anche ricordare che il sistema di controlli interni in questa Provincia è partito con netto anticipo rispetto all’entrata in vigore della legge che lo ha reso obbligatorio. Infine, circa il controllo di qualità dell’ente che amministro da 4 anni, il nucleo di valutazione – che deve relazionare sul livello di trasparenza, sul livello di aggiornamento del nostro portale, e veridicità degli atti e delle informazioni pubblicate - ha dato un’attestazione molto positiva dell’operato dei nostri. Infine, tutti gli obiettivi relativi a qualità ambientale, politiche di sicurezza e servizi al territorio sono stati raggiunti. Il nostro sforzo è volto a migliorare ancora le nostre prestazioni, anche a fronte della generale situazione di incertezza che riguarda il futuro del nostro ente, e dei continui tagli al nostro bilancio» 

Tutte le Notizie