Bilancio attività di sorveglianza della polizia provinciale davanti alle scuole

Data: 
28/10/2014 - 17:45
Oltre duecento ore di servizio per oltre settanta istituti scolastici
Francesca Zaccariotto

Nello scorso anno scolastico la Polizia Provinciale ha svolto 104 servizi di sorveglianza davanti alle scuole nelle varie cittadelle scolastiche che raccolgono gli oltre 70 istituti scolastici di proprietà della Provincia, per un totale di 208 ore. Lo stesso servizio sarà garantito anche per l’anno scolastico in corso.

 

Gli agenti di polizia provinciale vigilano l’ingresso delle scuole due giorni la settimana, il martedì e il venerdì dalle ore 7,40 alle ore 8,20, e il servizio viene svolto di norma a piedi, in macchina solo con il maltempo. 

Prima dell’arrivo degli studenti gli agenti compiono un giro di ispezione per la verifica di eventuali  atti vandalici, o altre problematiche di sicurezza. Durante il servizio viene agevolato l’attraversamento stradale degli studenti, e si osserva che non ci siano comportamenti anomali e fenomeni di bullismo.

Quando suona la campana di ingresso, si continua con un giro di ispezione nell’area attorno agli istituti, per accertare eventuali danni alle strutture, e controllare i gruppetti di studenti che non entrano in classe, e si appartano nelle pertinenze dell’istituto stesso. La polizia provinciale provvede anche ad avvertire i dirigenti scolastici periodicamente un paio di volte al mese, per raccogliere eventuali segnalazioni, richieste di auto, e per confrontarsi sul servizio svolto.

 

Il servizio di sorveglianza della polizia provinciale davanti alle scuole è stato avviato nel 2009 dall’attuale amministrazione.  All’inizio i servizi venivano svolti tutte le mattine; tuttavia con la diminuzione dell’organico, e l’aumento di  ulteriori servizi aggiuntivi come quelli per i controlli notturni e per i servizi di prevenzione del crimine e contrasto al commercio abusivo, l’attività è stata ridotta a due giorni, in coincidenza con il silenzio venatorio, e con l’aggiunta di ulteriori servizi su richiesta fino al 31 dicembre. Dal prossimo gennaio i servizi ritorneranno ad essere 3 - 4 giorni alla settimana.

 

La presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto ha commentato: «Questa attività di sorveglianza davanti alle scuole si è rivelata preziosa, e molto richiesta dalle comunità dei cittadini, e di questo ringrazio il nostro corpo di polizia. Talvolta anche solo la presenza dell’agente aumenta la percezione di sicurezza sia da parte degli studenti che delle famiglie, e ha svolto spesso una funzione preventiva nei confronti del bullismo verso i ragazzi più indifesi». 

Tutte le Notizie