Approvato progetto preliminare pista ciclabile tra Favaro e Dese

Data: 
02/08/2012 - 11:45
In via Altinia sulla provinciale 40, su proposta dell'assessore Prataviera
pista ciclabile

 

La giunta Zaccariotto, su proposta dell’assessore alla Viabilità Emanuele Prataviera, ha approvato il progetto preliminare e lo schema di accordo di programma con il Comune di Venezia relativo ai lavori di realizzazione della pista ciclabile lungo via Altina (strada provinciale 40) tra Favaro e Dese, inserita nel Biciplan del Comune di Venezia.

 

La strada provinciale 40 è un’importante infrastruttura di collegamento intercomunale che si sviluppa nei Comuni di Venezia, Marcon e Quarto d’Altino, che è abitualmente molto utilizzata anche dal traffico pesante per raggiungere la zona commerciale Carrefour/Castorama del Comune di Marcon. E’ una strada che attraversa i centri urbani delle frazioni di Favaro Veneto e di Dese, nel Comune di Venezia, ed è caratterizzata  da una sostanziale pericolosità per il transito delle utenze ciclopedonali. Il Comune di Venezia, tramite Asm spa ha redatto un progetto preliminare per la realizzazione di una pista ciclopedonale lunga circa 2.100 m, che segue prevalentemente il tracciato della strada provinciale nel tratto di via Altinia, e va a collegare i centri abitati.

La spesa complessiva stimata per la realizzazione della pista ammonta a circa 2 milioni di euro così ripartita: euro 600 mila a carico della Regione del Veneto, 600 mila a carico della Provincia di Venezia, 800 mila a carico del Comune di Venezia.

 

L’assessore alla Viabilità Emanuele Prataviera: «Per la realizzazione di questa infrastruttura la Regione del Veneto, la Provincia di Venezia e il Comune di Venezia hanno ritenuto di promuovere un’azione sinergica e coordinata, mediante la sottoscrizione di un accordo di programma per la regolamentazione dei rapporti e per la disciplina degli impegni. La Provincia di Venezia provvederà allo stanziamento di 600 mila euro, quale quota parte delle risorse finanziarie necessarie a dare copertura finanziaria al quadro economico di progetto, provvederà a rilasciare l’autorizzazione e concederà l’uso gratuito al Comune di Venezia delle aree necessarie alla realizzazione dell’intervento, in conformità al progetto definitivo». 

 

 

Tutte le Notizie